Maria Nazionale

Nasce nel 1969 a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. La passione per il canto la coinvolge sin da bambina, quando interpreta brani tratti dal repertorio napoletano classico; da ragazza, si trasferisce a Milano grazie al maestro Franco Chiaravalle, che le permette di ottenere un contratto discografico con la Emi.


Dopo aver partecipato nel 1986 al Festivalbar con il brano "Ragazzo solo", pubblica il suo primo 33 giri nel 1993 cui segue l'anno successivo "Addo so stata troppo fredda". Sempre del 1994 è il suo primo Cd, "Ha da passà 'a nuttata", che contiene, tra gli altri, i brani "Scapriciatello", "Mbraccio a te", "A rossa", "Tammuriata nera" e "Accicchià". Da quel momento, produce album con cadenza annuale: "Dolci ricordi" nel 1995, "Napoli ti amo" nel 1996, "Le classiche di Napoli" e "Storie 'e femmene" nel 1997, "O' core 'e Napule" nel 1998, "Sentimenti" nel 1999. Nel frattempo, ha continuato a studiare canto, grazie all'aiuto di Naymi Hachett, e ha intrapreso anche la strada della recitazione, esordendo come attrice con "Pensieri di donna" al Teatro Sannazaro di Napoli, in una pièce scritta da Bruno Tabacchini e diretta da Alfonso Guadagni.


L'esperienza teatrale si ripete nel 2000, quando torna sul palco, questa volta al Cilea, in "Palummella zompa e vola", diretta da Paolo Spezzaferri, con un testo di Antonio Petito, e nel 2003, quando in "Suggestioni sonore" recita e canta con la direzione del maestro d'orchestra Beppe Vessicchio. Dopo una breve pausa durante la quale viene lanciato sul mercato il dvd di "Duck Record" "Storie 'e femmene ed altre", torna a pubblicare un album nel 2004 con "Scema io te voglio bene". Mentre la sua popolarità aumenta, estendendosi dal Sud Italia (grazie soprattutto alle sue apparizioni su Telenorba, tv locale pugliese visibile in quasi tutto il Meridione) al resto del Paese, prende parte, tra l'altro, a programmi Rai ("Cominciamo bene", "Sottovoce", "Furore", "La vita in diretta") e Mediaset ("Viva Napoli" - dove propone "Santa Lucia luntana", "Speciale Buona domenica", "Maurizio Costanzo Show"). Nel 2008, incide il disco "Puortame a cammenà", e prende parte a "Gomorra", il film diretto da Matteo Garrone e tratto dal best-seller omonimo di Roberto Saviano: la sua candidatura le vale una nomination come migliore attrice non protagonista ai David di Donatello.


A febbraio del 2010, l'artista campana canta al Festival di Sanremo la canzone "Jammo jà" in coppia con Nino D'Angelo: il duo, tuttavia, viene già eliminato nel corso della prima serata. Nel 2011 la sua canzone "Ragione e sentimento" viene scelta come colonna sonora del film "Tatanka", con Clemente Russo. Nel 2012, ha l'occasione di collaborare con Francesco De Gregori: con il cantautore romano, infatti, duetta nella canzone "Santa Lucia" in "Vola vola vola", album realizzato live con Ambrogio Sparagna.


Il 13 dicembre del 2012 Fabio Fazio annuncia che tra i cantanti in gara nel Festival di Sanremo del 2013 ci sarà anche lei, che sul palco dell'Ariston presenterà i brani "E' colpa mia" e "Quando non parlo". La sua presenza, tuttavia, suscita sorpresa tra i non addetti ai lavori che la conoscono poco, e la reazione di un senatore leghista, Giovanni Torri, che sottolinea che i selezionatori di Sanremo tendono a premiare i cantanti del Sud in quanto i telespettatori meridionali guardano la tv più di quelli settentrionali.


Nel 2016 prende parte al film "7 minuti" diretto da Michele Placido, dopodichè, nel 2017, recita nel ruolo di Rossana in "La Tenerezza" di Gianni Amelio, in compagnia di attori del calibro di Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti e Greta Scacchi.

streamit

seguici su: